Corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie

Descrizione


Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie mira alla formazione di figure professionali dotate di competenze e capacità avanzate e approfondite per lo svolgimento di interventi di carattere assistenziale nell’ambito delle macro-aree: “organizzazione e management”, “ricerca e innovazione”, “formazione ed educazione”.
I laureati possiederanno una formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate competenze nei processi gestionali, organizzativi, formativi e di ricerca nel proprio ambito di pertinenza.
Inoltre sviluppano, grazie soprattutto all’esperienza maturata attraverso una adeguata attività professionale, un approccio integrato ai problemi organizzativi e gestionali delle professioni sanitarie, qualificato dalla padronanza delle tecniche e delle procedure del management sanitario, nel rispetto delle proprie e altrui competenze.
Per l’ammissione al corso è richiesto il possesso della Laurea conseguita nella Classe di Laurea in Professioni sanitarie della riabilitazione (L/SNT2) nelle corrispondenti Classi di Laurea previste dal D.M. 509/99 o di diploma universitario abilitante alla professione o di altro titolo equipollente (ai sensi della legge n. 42/1999), nonché coloro che sono in possesso di titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
Il numero degli studenti ammessi al Corso di Laurea magistrale è programmato a livello nazionale.
Particolare rilievo assume, a tale riguardo, l’integrazione della preparazione teorica con la formazione pratica. Parte integrante e qualificante della formazione professionale, è l’attività formativa pratica e di tirocinio clinico, che può essere svolta presso strutture convenzionate con la supervisione e la guida di tutori professionali.
Il percorso formativo del Corso di Laurea Magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie (LM/SNT2) ha come obiettivi formativi principali: coordinare organizzazioni semplici e complesse utilizzando strumenti e misure per la pianificazione, gestione delle risorse umane della contabilità nell’economia aziendale; rilevare e valutare criticamente l’evoluzione dei bisogni riabilitativi e programmare l’intervento terapeutico in ambito riabilitativo; sviluppare capacità di direzione; gestire gruppi di lavoro e applicare strategie appropriate per favorire i processi di integrazione multi-professionale ed organizzativa; praticare nel rispetto delle principali norme legislative che regolano l’organizzazione sanitaria, nonché delle norme deontologiche e di responsabilità professionale; decidere e applicare tecniche adeguate alla comunicazione individuale e di gruppo e alla gestione dei rapporti interpersonali con i pazienti e i loro familiari; collaborare con il team di cura per realizzare l’applicazione e lo sviluppo di protocolli e linee guida; progettare e realizzare interventi formativi per l’aggiornamento e la formazione permanente afferente alle strutture sanitarie di riferimento; progettare e realizzare, in collaborazione con altri professionisti, interventi educativi e di sostegno del singolo e della comunità per l’autogestione e il controllo dei fattori di rischio e dei problemi di salute.
Le forme didattiche previste comprendono lezioni frontali, conferenze, seminari, gruppi di discussione, in modo da meglio perseguire gli obiettivi del percorso formativo.
Le attività di laboratorio e di tirocinio vengono svolte con la supervisione e la guida di tutor professionali, appositamente designati ed assegnati a ciascun discente, coordinati da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per i profili della specifica classe.
Gli sbocchi professionali sono rappresentati dalla dirigenza nelle strutture sanitarie, dall’organizzazione e supervisione delle strutture, dalla formazione permanente, dalla ricerca nell’ambito di competenza.
I laureati sviluppano, anche a seguito dell’esperienza maturata attraverso una adeguata attività professionale, un approccio integrato ai problemi organizzativi e gestionali delle professioni sanitarie, qualificato dalla padronanza delle tecniche e delle procedure del management sanitario, nel rispetto delle loro ed altrui competenze