Antonio Mistretta

Associato
anmist@unict.it
095 3782182
Nato a Catania, laureato con lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Catania..
Specialista in Igiene e Medicina Preventiva, Dottore di Ricerca in Patologia da infezioni ed immunodeficienze.
Nel 1992 ha frequentato la Mc Master University di Hamilton (Ontario, Canada), Faculty of HealthSciences, approfondendo tematiche inerenti la didattica universitaria e le metodologie di valutazione.

Ha conseguito il diploma di Perfezionamento in Educazione Sanitaria (I anno di Master) presso il Centro Sperimentale per l’Educazione Sanitaria interuniversitario dell’Università degli Studi di Perugia.
Nell settembre del 2002 è stato chiamato nel ruolo di professore associato di Igiene dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Catania, presso cui dal 1994 era in servizio con la qualifica di Ricercatore Universitario.
Dall’anno accademico 2014/2015 è Presidente del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Catania
Materie di insegnamento e relativi corsi di Laurea:
– Igiene e Medicina di Comunità (C.L. Medicina e Chirurgia)
– Igiene (C.L. Infermieristica)
– Igiene (C.L. Odontoiatria)
– Igiene (C.L. in Dietistica)
– Igiene (C.L. in Ortottica)
– Igiene (C.L. in Tecnici Audioprotesici)
Ha partecipato a congressi internazionali, nazionali ed interregionali di diverse Società Scientifiche, presentando relazioni, comunicazioni e poster.
Le linee di ricerca del Prof. Antonio Mistretta comprendono vari settori dell’Igiene: Epidemiologia clinica, metodiche di valutazione, rilevamento delle abitudini alimentari e stili di vita, educazione alla salute, con particolare riferimento alla progettazione e realizzazione di materiali per la didattica ludica per conto dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC) e dell’Istituto Superiore di Sanità.
L’attività di ricerca ha prodotto XXX   articoli scientifici su riviste nazionali e internazionali.

Ha inoltre progettato campagne di educazione alla salute su tematiche legate all’ambiente promosse dall’UNESCO, dall’AIRC e dal CIPA (Consorzio Industriale per la Protezione dell’Ambiente).
Tra le varie collaborazioni può annoverare:
Collaborazione con la Direzione della Pubblica Amministrazione del Comune di Catania, sezione Prevenzione ed Educazione alla Salute;
Collaborazione con Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione [ISMETT], University of Pittsburgh Medical Center in Italy (Palermo;
Collaborazione con il Centro Regionale di Riferimento per i Trapianti della Sicilia, sezione Policlinico Universitario di Catania;
Collaborazione con il Dipartimento di Chirurgia Generale, Sezione di Chirurgia e Oncologia, Università di Catania;
Collaborazione con la Direzione Sanitaria e l’Unità Operativa di Medicina del Lavoro del Presidio Ospedaliero Vittorio Emanuele, per la valutazione di fattori di rischio di incidenti in ambito lavorativo degli operatori sanitari del medesimo presidio ospedaliero.

E’ Componente del Centro di Ricerca Multidisciplinare per la diagnosi e la malattia di Fabry e per i Trapianti d’organo dell’Università di Catania